lunedì 25 luglio 2016

Abetina di Cortino

Sui Monti della Laga è presente un'interessante vegetazione di Abete Bianco.
Nelle vicinanze di Cortino è possibile effettuare una semplice escursione all'interno di un bosco di Abete Bianco partendo dalla località Fonte Spugna o dal centro del Paese.

Raggiunta Fonte Spugna proprio dietro la fontana ha inizio il sentiero che inizialmente costeggia una ex area faunistica e poi inizia a salire in maniera marcata.



Si raggiunge una fonte (non so se potabile) e quindi la località Prati di Lame.




Da qui all'incrocio si prende a sinistra verso Forcella Altovia e si prosegue sull'evidente sterrata fino alla Forcella (attenzione la traccia GPS si ferma poco prima della Forcella).


Il sentiero è ben segnato fino a Prati di Lame, mentre dopo non ci sono più segni.
 

Difficoltà: T/E
Dislivello: 250 metri circa
Tempo: 2 ore

QUI LA TRACCIA

Cartografia: Monti della Laga Edizioni S.E.R. CAI

martedì 19 luglio 2016

Il mistero dei gradi del Gran Sasso - danilozzeta

Il fumettista danilozzeta sta realizzando un bellissimo fumetto sui gradi del Gran Sasso qui il link.



L'ispirazione da dei posti di Buzz su vari forum, qui trovate una raccolta degli stessi.


Fonte Romana - Fonte di Collalto - Fonte dell'Orso

L'escursione si svolge nel versante occidentale della Majella.
L'inizio è da Fonte Romana, raggiungibile da Campo di Giove, Pacentro e Sant'Eufemia a Majella, appena dopo il cartello "Fonte Romana" (venendo da Passo San Leonardo" si lascia l'auto e si comincia a percorrere il sentiero tracciato come P5.



Da qui è possibile seguire le indicazione dell'itinerario descritto in nel post Forchetta Majella fino a raggiungere l'incrocio con il sentiero P5, in prossimità di un rudere in località Fondo di Majella.


Da qui si segue il sentiero P% con una bellissima vista sulla valle Peligna e sul Morrone fino a raggiungere Fonte dell'Orso.

Ora si prosegue in discesa fino a raggiungere le strada asfaltata (attenzione ad un incrocio che dalla sterrata prende un piccolo sentiero).
 

Qui se non si è lasciata un'auto sarà necessario seguire la strada asfaltata fino a Fonte Romana.

Diff. E
Tempo 3 ore
Dislivello 650 m circa

Cartografia
Carta della Majella CAI Chieti
Carta dei sentieri del Parco Majella

Attenzione ora sul terreno i sentieri sono indicati come P5 e P4 e non più come 13 e 13A.

 

Segnaletica

Poi mentre giri per le montagne ritrovi la vecchia segnaletica, ancora lì a fare il suo dovere, anche con le debite correzioni :).


giovedì 21 aprile 2016

Decontra di Caramanico - Valle Giumentina

Monte Rapina

Da Decontra di Caramanico anche in inverno è possibile percorrere la sterrata che porta all'eremo di San Giovanni e da qui proseguire per lo stazzo di Caramanico per proseguire fino al Blockhaus si consigliano gli sci da scialpinismo.

Sono spettacolari le viste sulla Majella e le altre montagne abruzzesi.

L'escursione non presenta pericoli oggettivi ma come tutte le gite invernali va fatta con la dovuta preparazione e il giusto equipaggiamento inclusi ARVA, Pala e Sonda.

Monte Rapina

mercoledì 21 ottobre 2015

Dolomiti - colori



Colori autunnali

Alcune delle foto scattate durante una semplice passeggiata dall'altopiano delle cinque miglia verso il lago Pantaniello passando per la montagna spaccata.

L'itinerario è molto semplice si svolge su una strada a tratti asfaltata. Se si percorre a piedi e non in bici è conveniente arrivare all'area pic nic gestita dalla Regione Abruzzo (in estate è a pagamento) dopo la montagna spaccata.

Nel periodo estivo/autunnale è necessario fare attenzione ai cani da pastore visto l'elevato numero di greggi presente.

L'itinerario è un classico invernale con gli sci da fondo.